Concordato preventivo omologato con il silenzio/dissenso dell’Inps

2021-05-13T16:08:03+02:0020 Apr 2021|Categorie: Articolo|Tag: , , |

l Tribunale di Napoli, con il Decreto n. 190/2021, ha omologato un Concordato preventivo con soddisfazione del credito Erariale all’1% e silenzio/dissenso dell’Inps. In particolare, mentre l’Agenzia delle entrate, titolare dei crediti più consistenti, aveva espresso voto favorevole, l’Inps so era espressa in maniera negativa, ma in una fase antecedente a quella deputata per esprimere il proprio assenso/dissenso. Pertanto, i Giudici, hanno ritenuto il voto dell’ente previdenziale, pervenuto prima della formale apertura della fase a ciò deputata (adunanza dei creditori), equivalere ad una mancata manifestazione del voto. Quindi, in applicazione della disposizione introdotta dall’art. 3 del D.L. 125/2020 (convertito nella [...]

Le Sezione Unite si esprimono sulla competenza a decidere sull’impugnazione avverso il rigetto della transazione fiscale

2021-04-13T15:13:56+02:0025 Mar 2021|Categorie: Articolo|Tag: , , |

La sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 8054 del 25 marzo 2021 affronta il tema del giudice competente a decidere sull’impugnazione avverso il rigetto della proposta di transazione fiscale. La sentenza è degna di nota anche per l’excursus normativo in relazione alle modifiche che si sono succedute nel tempo riguardanti l’istituto della transazione fiscale, dalla sua introduzione ad opera dell’art. 3, co. 3, D.L. 138/2002 all’ultima modifica apportata dall’art. 3, co. 1 bis, D.L. 125/2020. In particolare, quest’ultima disposizione, che come noto, ha anticipato l’entrata in vigore dell’art. 48, co. 5, CCII, ha indirizzato gli interpreti a ritenere [...]

La transazione fiscale e la Circolare n. 34/E del 29 dicembre 2020 dell’Agenzia delle Entrate

2021-02-09T16:10:52+01:0011 Gen 2021|Tag: , , |

L'Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 34 / E del 29 dicembre 2020 “Gestione delle proposte di transazione fiscale nella procedura di composizione della crisi di impresa” fornisce indicazioni ai propri uffici territoriali alla luce delle modifiche apportate dall'art. 3, comma 1-bis, del decreto legge 7 ottobre 2020, n. 125, convertito con modificazioni dalla legge 27 novembre 2020, n. 159, agli artt. 180 e ss. della legge fallimentare che, come noto, anticipa il contenuto del comma 5 dell'art. 48 del Codice della Crisi attribuendo al Giudice dell'omologa il cd potere di cram down .. La finalità del documento è [...]

Diniego – Motivazione – Impugnazione

2020-05-28T12:29:49+02:0024 Mar 2020|Tag: , , |

Nell’ambito di una procedura di concordato preventivo, l'Agenzia delle Entrate rigettava la proposta di transazione fiscale presentata dal debitore esprimendo voto contrario in relazione alla parte degradata a chirografo del credito erariale, ai sensi degli articoli 177 e 178 della legge fallimentare. Contro il diniego dell’Amministrazione finanziaria, proponeva ricorso il debitore innanzi alla Commissione Tributaria provinciale di Milano; resisteva l’Agenzia delle Entrate eccependo l'inammissibilità del gravame per difetto di giurisdizione. La Commissione tributaria provinciale di Milano, respingendo l'eccezione di difetto di giurisdizione del giudice tributario, ha affermato che “la giurisprudenza della Corte di Cassazione, organo regolatore della giurisdizione ai sensi [...]

Torna in cima