Menu principale
Tematiche

Concordato misto - Individuazione attività prevalente - Disciplina

2 Ottobre 2020


La Corte di Cassazione con la sentenza n. 734 del 15 gennaio 2020 ha affermato che: “Nell'interesse della legge andranno dunque fissati i seguenti principi: il concordato preventivo in cui alla liquidazione atomistica di una parte dei beni dell'impresa si accompagni una componente di qualsiasi consistenza di prosecuzione dell'attività aziendale rimane regolato nella sua interezza, salvi i casi di abuso, dalla disciplina speciale prevista dall'art. 186-bis L. fall., che al primo comma espressamente contempla anche una simile ipotesi fra quelle ricomprese nel suo ambito; tale norma non prevede alcun giudizio di prevalenza fra le porzioni di beni a cui sia assegnato una diversa destinazione, ma una valutazione di idoneità dei beni sottratti alla liquidazione ad essere organizzati in funzione della continuazione, totale o parziale, della pregressa attività di impresa e ad assicurare, attraverso una simile organizzazione, il miglior soddisfacimento dei creditori”.

Per approfondimenti: http://www.froglabdev.it/crisi/pdf/concordato-misto-individuazione-attivita-prevalente-disciplina/

cross